Crea sito

Vendere oro, la situazione al 20/09/2019

Feci già qualche articolo sulla vendita del nostro oro, anni addietro, ma è necessario un aggiornamento, visto che le cose cambiano di continuo. In peggio.

In Italia, al momento, se passi da un Compro Oro (che stanno visibilmente sparendo), devi perdere una mezz’oretta. Fogli da compilare, foto da fare, firme. Il pagamento in contanti avviene fino a 499€, oltre questa cifra solo bonifici, così se si ha urgenza……amen.

Diffidare quindi dalle famose insegne: “Compro oro, pago in contanti”. Se lo fanno oltre i 500€, sono fuorilegge. Attenzione.

Di recente sono stato in Svizzera, e ho saggiato la situazione anche lì. Anni fa, nella sede centrale della Banca UBS di Zurigo, c’era una stanza adibita alla compravendita di oro. Lingotti e monete in mostra, una cassa sempre aperta dove poter comprare e vendere, anche in contanti, senza limiti.

Questa volta, entrato in banca, noto che la bellissima stanza è sparita. Chiedo info e mi dicono che ora non si può più acquistare direttamente, ma solo su ordinazione e con pagamenti elettronici.

E se volessi vendere? Nessun problema, se hai il conto da loro. TI pagano con bonifico.

Girando per Zurigo vedo un negozietto che tratta oro, un similare dei nostri Compro Oro.

Chiedo info al tizio, e gli riferisco su quel che accade nelle grandi banche. Lui scuote la testa e dice che è da pazzi affidarsi completamente alla moneta elettronica. Testualmente, mi dice: “e se manca l’elettricità? Cosa fai? Cosa compri? Se manca l’elettricità non ti arriva nemmeno l’acqua in casa.”

Beh, uno di noi, mi dico.

L’ometto cmq non si fa problemi a comprare oro e a pagare in contanti. Il pagamento però avviene in Franchi, che poi bisogna ovviamente cambiare in Euro, se si vuole utilizzarli nella UE. Se mai tornerò a Zurigo, mi porterò un paio di sterline. Vediamo se nel frattempo qualche legge non bloccherà anche le piccole attività, dall’utilizzo del contante.

Proprio in questi ultimi giorni sto leggendo moltissimi articoli che trattano del tentativo del governo a disincentivare l’uso del contante, con proposte folli come la tassazione dei prelievi.

Vedremo. Ricordatevi sempre del PRINCIPIO DELLA RANA BOLLITA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.