Svizzera: quando si usa il cervello.

Svizzera

Non sono ricco, nemmeno lontanamente, ma non mi sono mai sentito povero, almeno finché non sono stato a Zurigo, capitale finanziaria della Svizzera e forse d’Europa.

Certo, si può essere ricchi dentro etc etc e tutte quelle belle cose. In effetti gli svizzeri non sembrano un popolo che si gode la vita. Pensano a lavorare e lo fanno davvero molto bene. Chi non è mai stato in Svizzera non può rendersi conto di come sia diverso il modus vivendi, malgrado la vicinanza.

Ai semafori gli automobilisti non passano col giallo sapendo di mettersi in coda e impedirti il transito.

Intorno agli alberi viene lasciato spazio per farli crescere.

I postini lavano da soli i loro mezzi di trasporto, anche se forse non gli compete.

Esempi stupidi, ma è anche da queste piccole cose che possiamo capire l’oceano mentale che ci separa.

Cosa devi fare se vuoi comprare oro a Zurigo? Cerchi la banca giusta, ad esempio UBS, entri in questo meraviglioso e perfettamente pulito atrio, cerchi l’ufficio “Gold”, guardi i lingotti in vetrina (mentre piangi), scegli quello che vuoi, paghi (anche in contanti) e te ne vai. Nessun foglio da firmare, nessuna pratica, nessuna schedatura, nessuna segnalazione al fisco. Niente.

Questo accade in Svizzera, paese democratico, dove i cittadini sono continuamente chiamati alle urne per decidere se questa cosa va fatta, si o no. Continuamente. Democrazia diretta.

Però che freddo…

Precedente CBGA e oro. Successivo Follia pura.

Lascia un commento

*