Crea sito

Steve Jobs è morto davvero.

Sono meglio del mago Otelma, via.

Ho predetto il PIL negativo a Febbraio, quando OCSE e Governo lo davano positivo. Un poveraccio che scrive su un blogghetto anticipa di 7 mesi le conclusioni di organizzazioni (parassite) di tal calibro.

Ho predetto vendite record per Iphone6 “padellone” quando……beh, in effetti questa era troppo facile.

Perché l’ipocrisia è ormai standard, bruciati come siamo dai media.

Si, sono acido, ma ne ho ben ragione. Anni di rotture di coglioni perché ho il “telefono troppo grande, ma dove vai con quel padellone”, e poi se esce marchiato Apple fai la fila dalle due del mattino? Ma ti prendo per il culo vita natural durante, ipocrita rosicone.

Steve Jobs stavolta è morto davvero. Non se ne parla più. Sparito. L’idolo di milioni di persone cancellato. Le sue idee prima erano Bibbia ora sono carta igienica, quello che prima era carta igienica (Pad piccoli, Smart grandi) ora sono Bibbia. Buon per Mamma Apple, a questo punto può vendere qualsiasi cosa.

Torniamo a noi. Nel 2012, con Steve morto da poco, usciva questa pubblicità:

http://youtu.be/O99m7lebirE

Tutto va fatto con una mano, gli altri telefoni sono per sfighé nerds. Ovviamente i sudditi accettano la linea guida come legge. “Sta in tasca, si usa con una mano, a cosa serve uno schermo più grande, sei ridicolo, quando telefoni fai ridere, non sta in tasca.”

Nel 2014 escono i nuovi telefoni, tra i quali uno enorme da 5.5″ ed è bellissimo leggere i blog Apple:  “il punto d’incontro tra il Pad e il telefono, sta in tasca, dipende dalle esigenze, in effetti posso fare a meno dell’Ipad mini, non è poi così scomodo.”

Notizia fresca che i due telefoni hanno fatto record di prevendite, soprattutto la versione “Padella”, quella che prendono in giro da 3 (TRE) anni, cioè da quando uscì il Galaxy Note.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.