Oro, Cina, Contante,QE

Le turbolenze che sto passando sono nulla a confronto delle belle notizie che giungono alle mie orecchie.

Sta andando tutto fuori controllo, amici, e godo.

Falliscono le aziende “bullion”, cioè quelle che paghi e noi ti teniamo l’oro in cassaforte. Ma poi di oro non ce n’è.

La Cina sta perdendo la bussola. La ritroverà, ovviamente. Ma se…..ma se…..ma se per caso gli impazzisce il giocattolino…….sbraaaaaaang.

Ho appena letto che Bankitalia, insieme ad ABI e al governo ha iniziato a raccogliere contante nei sacchi da distribuire in caso di bank run. E se ci hanno pensato…..

Ma la cosa più carina è ascoltare distrattamente la radio e sentire che anche la Banca centrale di pincopallino ha iniziato a stampare a muzzo.

Ormai non ne possono più fare a meno, nessuno. E il Giappone, malgrado l’abnorme intervento della BoJ, ha fatto -0,3 di PIL.

La strada è quella giusta. Ci divertiremo, altro che.

Precedente Che batosta. Successivo Il deposito bancario: storia

Lascia un commento

*