Crea sito

Helicopter Money

Voglio scrivere questo articoletto soprattutto per me, ne ho bisogno.

Sono anni ormai che ho gettato la spugna sulle mie certezze. Spesso si sono rivelate infondate, che dovevo fare?

Ho scritto molto su tutto quello che, secondo me, non andasse nelle politiche monetarie, cercando di arrivare a delle conclusioni sfruttando la storia. E’ conoscendo la storia che si progredisce. Questa mi è rimasta, di certezza.

Uno degli articoli che ricordo con più simpatia fu quello su John Law, che ora andrò a rileggere. Non lo faccio da quando lo scrissi, credo un 5 anni fa, almeno.

Ecco, l’ho letto. E’ ancora piacevole, anche se scriverei in modo leggermente diverso.

Il nostro John è stato il primo ad intuire che si potrebbe stampare moneta dal nulla, e fu anche il primo a subirne le conseguenze, insieme alle sue vittime.

Ai nostri giorni, dove stampiamo ben più di quel che fece il Signor Law, c’è più stabilità perché il denaro della BCE in qualche modo un sottostante lo deve avere. Non vale quasi un cazzo, visto che è debito (e debito impossibile da restituire), ma un minimo di parvenza di reale ce l’ha.

Bene, per tornare alla moneta fiduciaria, e’ di questi ultimi tempi l’idea di Draghi di lanciare una helicopter money, e mi sembra strano non averne mai scritto. Controllo.

Ecco, mi è venuto in mente, ne parlai in un articolo sull’inflazione, eccolo qui!

Beh, mi sembra di aver spiegato bene cosa accadrebbe. La palla tocca al suo successore, visto che Marione ha terminato il suo incarico.

E’ una manovra disperata, assolutamente vero. Come è vero che tutto il budget della BCE degli ultimi anni, e sono stati centinaia di miliardi di Euro, sono finiti solo nel circuito finanziario, incidendo per nulla all’aumento dell’inflazione.

Inflazione che, ricordo, è positiva per Stati e governi, certo non per noi cittadini, sebbene da quando facciamo le elementari ci raccontino ben altre cose.

E’ una tassa. Semplicemente una tassa, e colpisce soprattutto le fasce più deboli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.