Bank run

Bank run, ovvero corsa agli sportelli.

Ne ho già parlato QUI, ma arrivano certe notizie dalla terra ellenica che meritano attenzione.

I recenti problemi, sommati al disastro degli ultimi anni, stanno facendo correre agli sportelli i nostri vicini greci.

Se ne ricordino quelli (pochi, per fortuna) che vorrebbero l’eliminazione del contante. Una cazzata del genere merita un discorso a parte, prima o poi lo farò.

Malgrado i sondaggi diano Syriza in calo (che strano), sembra che il terrore della bancarotta si stia insinuando, provocando l’ennesimo bank run.

Non ne parla quasi nessuno, e quando mai,  i cittadini si spaventano, però siamo passati dai 200 milioni di Euro ritirati a Novembre ai 2,5 miliardi di Dicembre, mica cotiche.

Visto l’andazzo degli ultimi anni, è molto probabile che Syriza cali le braghe, accetti i diktat di Bruxelles e via avanti per altri mesi, fino alla prossima crisi (ormai la stabilità dura meno di un anno).

Ma non si sa mai, vedremo nei prossimi giorni.

Precedente Grecia, ci risiamo. Successivo Franco svizzero libero di volare.

Lascia un commento

*