Austria, bail-in. Meglio se comprate oro.

Austria

 

Ottima notizia, almeno per me. Ne stavo discutendo tra amici e mi sono arrivati strali da tutte le parti, ma io ne sono compiaciuto, anche perché i danni li paghiamo noi, con le tasse.

Reputo questo sistema basato su debiti, stampa monetaria e finanza una vera schifezza, quindi ogni segnale di “ritorno alla realtà” è ben accetto.

Ma a cosa mi sto riferendo? Al fatto che in Austria, da Luglio, i depositi bancari non saranno più garantiti dallo Stato. Hai grana in una banca che scricchiola da anni? Fallisce? Cazzi tuoi.

Eh, ma come sono cattivo! No, abbiamo tutti gli strumenti per conoscere la situazione bancaria. Voglio dire, se lasci i tuoi risparmi al Monte dei Paschi significa che te la sei cercata, via.

Mi spiacerebbe solo per gli anziani, perché senza la rete è impossibile reperire queste informazioni.

L’Austria è il primo paese Europeo ad adottare questa simpatica misura, sono certo che a breve ne seguiranno altri.

Nel frattempo c’è chi ha già stilato la classifica dei paesi con banche più a rischio, e troviamo in sequenza: Grecia, Portogallo, Spagna e Italia. I soliti noti.

Beh, che dire se non che il nostro amato ORO sta diventando una necessità, più che una passione.

Ci vuole il fisico.

Oro fisico.

Precedente Case vacanza? Un delirio. Successivo iWatch: un successo annunciato.

Lascia un commento

*